L’Hiv non si trasmette con le normali attività della vita quotidiana

0

Uno spot contro la discriminazione di persone sieropositive realizzato dal Comune di Milano con l’Ospedale Sacco, nel cui reparto di Infettivologia Pediatrica ogni giorno vengono aiutati circa 100 bambini e adolescenti affetti da Hiv, la maggior parte dei quali ha contratto il virus nell’utero materno.In occasione della Giornata Mondiale della lotta all’Aids ci ricorda l’infezione non si trasmette «con le normali attività della vita quotidiana».

Condividi