News

Binge drinking: combattere l’abbuffata alcolica grazie agli spot #iononmelabevo

0

Capita sempre più spesso e se ne parla veramente troppo poco: si tratta del fenomeno del l binge drinking – la cosiddetta “abbuffata alcolica”, c he coinvolge sempre più giovanissimi. Senza contare che nei giovani l’organismo non ha ancora prodotto gli enzimi per metabolizzare l’alcol, cosa che avviene dopo i 18 anni. Incuranti di ciò sono moltissimi i minorenni che assumono diverse bevande alcoliche in un intervallo di tempo minimo. Si beve di tutto in quindici minuti fino a “sballarsi”. Si beve per stare con gli amici, per sentirsi grandi, uguali agli altri della comitiva. Inizialmente ha un senso piacevole, aiuta…

Condividi

Cosa mangiamo da giovani influirà sulla menopausa di domani?

0

Mangiare cibo sano aiuta la nostra salute e secondo uno studio inglese le donne che seguono una dieta ricca di pesce grasso, legumi freschi (piselli e fagioli…) e altri alimenti salutari, andranno in menopausa più tardi rispetto a chi consuma principalmente carboidrati raffinati. Per arrivare a questa conclusione sono state analizzate oltre 14 mila donne residenti in Gran Bretagna, facenti parti dello UK Women Cohort Study, attraverso un questionario dietetico, oltre che attraverso le loro informazioni sulla propria storia e salute riproduttiva. Dopo quattro anni le stesse donne son o state nuovamente contattate per una seconda indagine con un nuovo questionario per…

Condividi

Dermatite atopica e seborroica: tutto quello che dobbiamo sapere in caso di stress

0

Si parla tanto di stress e di quanto questo possa influenzare il nostro stato di salute. Correre da una parte all’altra, esami all’Università, tanto da studiare e i problemi a casa. Tutte cose che se affrontate con fatica possono poi trovare uno sfogo sulla pelle attraverso patologie come l’acne, la psoriasi e la rosacea. Queste patologie e altre legate ai disturbi dermatologici sono una fastidiosa conseguenza allo stress. Allo stesso modo anche la dermatite atopica e la dermatite seborroica, con le loro infiammazioni cutanee, possono essere causate dal male del secolo. La relazione tra lo stato psicologico e la pelle…

Condividi

Ortoressia: la nuova epidemia sociale dopo l’anoressia

0

Conosciamo bene l’anoressia e la bulimia, i disturbi alimentari molto pericolosi e che colpiscono principalmente i giovani. L’anoressia ad esempio nella sua forma nervosa provoca tremila decessi l’anno. Colpisce principalmente le donne e questo disturbo alimentare entra a far parte della vita di 8 nuovi casi ogni 100mila persone. Ma esistono altre forme che si conoscono poco e che possono portare gravi problemi alla salute. Uno tra questi è l’ortoressia, un disturbo alimentare che in apparenza può sembrare solo una scelta di alimentazione sana, ma non è così. Ortoressia (dal greco orthos – corretto – e orexis – appetito) è un termine…

Condividi

Cosa accade a chi non è celiaco e segue una dieta senza glutine

0

Alimentazione squilibrata e vita sempre più sedentaria portano solo ad una cosa: problemi legati alla salute. Così dilagano sempre più casi di obesità, diabete mellito di tipo 2 e sindrome metabolica, senza contare il crescente numero di malattie cardiovascolari ad ogni età. Così sanità, scuole e famiglie hanno intensificato ormai da tempo gli interventi verso una educazione alla salute e ai corretti stili di vita, basati su una alimentazione bilanciata e una regolare attività fisica… o almeno così dovrebbe essere. Attenzione però a non lasciarci abbindolare da promesse di diete miracolose o ancora peggio alle fake news sugli alimenti dannosi…

Condividi

Norme in tema di alcol: cosa ne pensano i giovani?

0

In Italia i giovani sul tema alcol conoscono le norme, in particolare quelle inerenti la guida in stato di ebbrezza, dichiarano di condividerle, tuttavia i comportamenti messi in atto non sono sempre coerenti e in linea con quanto affermano. Sono soprattutto i minorenni che sovente acquistano e consumano bevande alcoliche nonostante i divieti, perché i divieti si aggirano con un certa facilità. Sono questi alcuni dei risultati salienti della ricerca “Giovani, alcol e divieti. Opinioni e atteggiamenti dei giovani italiani sulle norme in materia di alcol”, promossa dall’Osservatorio Permanente sui Giovani e l’Alcol, realizzata dall’Istituto di Ricerca Eclectica con la supervisione dell’Università di Torino. Il rapporto…

Condividi

Sempre più magre

0

Sempre più magre, in libreria per Chiarelettere (traduzione di Valentina Abaterusso), è il racconto della dura vita delle modelle nel mondo dell’alta moda. A firmarlo è la giovane modella francese Victoire Dauxerre, che narra un’esperienza vissuta in prima persona.  Pur senza l’agghiacciante presenza della spaventosa Miranda Priestly, Sempre più magre non può non richiamare alla memoria Il diavolo veste Prada, quell’iconica rappresentazione della vita dietro le passerelle e sul tappeto rosso della celebrità, tra abiti firmati e tacchi vertiginosi. Gli ingredienti sono gli stessi, molti accessori sgargianti e un rapporto difficilissimo col cibo, fino all’ossessione per la magrezza al limite della malattia: in Sempre più magra laDauxerre racconta, dall’interno, la propria esperienza nel mondo della moda,…

Condividi

Sentirsi brutti. Quando si tratta di un disturbo?

0

La Dismorfofobia è la preoccupazione eccessiva per un difetto nell’aspetto fisico che può essere del tutto immaginario o realmente presente, sebbene in forma molto lieve. Oggetto dell’eccessiva preoccupazione può essere ogni parte o più parti del corpo ritenute erroneamente “deformi” a causa della loro forma, misura o qualsiasi altro aspetto che la persona trova fuori dalla severissima norma autoimposta. Le parti del corpo che più facilmente diventano oggetto di preoccupazione eccessiva sono il naso, le labbra e le orecchie per quanto riguarda il volto e il seno, le natiche e i piedi per quanto riguarda il resto del corpo. Ma…

Condividi

Oncologi e allenatori di basket insieme per insegnare la prevenzione ai ragazzi

0

Le cattive abitudini si prendono da ragazzi e purtroppo abbandonarle è sempre più difficile. Lo confermano i dati dai quali emerge che in Italia la metà dei fumatori ha preso il vizio prima dei 20 anni, il 13% dei 15enni beve alcolici tutti i giorni e il 15% dei 13enni è in sovrappeso. Ecco perché la prevenzione deve raggiungere i più giovani. E’ proprio questo l’obiettivo del progetto Allenatore Alleato di Salute Basket, promosso dalla Fondazione Insieme Contro il Cancro con il sostegno del Ministero della Salute e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e l’adesione ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP). L’intesa…

Condividi